I MODULO

a cura di Rossella Milone e Luca Ricci

 

Iniziare e continuare

16 incontri di cui due con Luca Ricci

per un totale di 32 ore di lavoro.

Il corso è rivolto a tutti, curiosi, appassionati, scrittori in erba e/o alle prime armi.

Il laboratorio avrà cadenza settimanale feriale da Lunedì 1 Ottobre 2018 al 28 Gennaio 2019.

 

Calendario e Programma
 

1.       I ferri del mestiere (Ottobre-Novembre)

In questa prima fase si proporrà un lavoro sia teorico che tecnico/pratico per avvicinarsi al mondo del racconto, sviscerarlo, comprenderlo e acquisirne gli strumenti di scrittura.

·           Racconti. Introduzione alla forma racconto attraverso lo studio di diverse teorie sul racconto (da Piglia a Quiroga a Cortázar, etc…) e la lettura specifica di testi medio/lunghi. Ci introdurremo nel mondo del racconto confrontandolo con altre forme narrative, studiando i testi più esemplificativi del genere e lavorando sulla forma editoriale nota come ‘Raccolta di racconti’.

·           L’idea. Il racconto nasce sempre da un’immagine, un’idea, un’ossessione, una folgorazione. Centrarla – come nel mirino di una macchina fotografica – è fondamentale per mettere a fuoco l’intero racconto. Esercizi, strumenti e tecniche per acquisire la capacità di riversare sul foglio bianco le nostre idee e le nostre suggestioni.

·           Chi racconta?. Ogni storia ha bisogno di una voce, individuarla significa dare carattere, credibilità,  verosimiglianza all’intero racconto.

·           Smagliature e conflitti. Dall’idea centrale nascono personaggi e situazioni inaspettati, che è necessario imparare a riconoscere. Il racconto è una stanza buia da illuminare in cui trovare il filo che ne compone la struttura. Il conflitto, la scena madre, la costruzione dell’ambientazione fisica ed emotiva dei personaggi saranno gli elementi da allenare e potenziare nella propria pratica narrativa.
 

·           Tempi. Il tempo del racconto è una lotta contro il tempo. Ellissi, salti temporali, flashback e flashforward, sospensioni, sono gli strumenti per permettere alla storia di procedere o rallentare, in un flusso specifico di tensione e intensità tipici della short story.

·           Composizione. Il montaggio di un racconto è un’arte fine e suggestiva: l’incastro perfetto di tutte le parti che rende la storia autosufficiente. Come un sarta, lo scrittore assembla, ricuce, taglia, incolla distrugge e ri-costruisce al fine di cercare nelle fessure del racconto la sua autentica voce. La costruzione del racconto e il suo montaggio sarà uno dei principali step da dedicare alla propria scrittura.

 

2.       Scrivere (Dicembre-Gennaio)

 

In questa fase ogni partecipante al laboratorio avrà l’occasione di comporre, o portare a termine o  migliorare, un proprio progetto attraverso singoli esercizi e fasi lunghe di scrittura. Ogni allievo verrà seguito nel suo specifico lavoro di composizione dal docente al fine di produrre una propria opera autosufficiente.

 

3.        Approfondimento con Luca Ricci

Durante il laboratorio, gli allievi avranno l’occasione di approfondire il proprio percorso con due lezioni a cura dello scrittore Luca Ricci, profondo conoscitore della morfologia del racconto. Le lezioni tenute da Luca Ricci avranno lo scopo di fornire un ulteriore confronto con la pratica narrativa, e sarà un momento di intensa formazione pratica e teorica, per sviscerare temi e questioni riguardo ai propri elaborati.