Il buio a luci accese, di David Hayden

Hayden-con-doppio (1).jpg

TITOLO: Il buio a luci accese

AUTORE: David Hayden Traduzione: Riccardo Duranti

EDITORE: Black Coffee PP: 200 PREZZO: 16,50


«Difficile da cogliere, ma impossibile da ignorare. […] Una volta ogni secolo, arriva un libro che non assomiglia a nulla che abbiate mai letto».
The Guardian


Nei racconti di questo sconcertante debutto l’inconscio e l’onirico regnano indisturbati, mentre i protagonisti si muovono in una realtà che accade appena al di là del mondo percepito, e per questo ancora più viva e profonda. Tra i molti personaggi impossibili incontreremo un uomo destinato a una caduta infinita, convitati a un banchetto proibito, un vecchio che trascorrerà l’eternità in un libro, minatori scossi da pianti irrefrenabili e un uomo che avanza nei suoi stessi sogni, facendosi d’oro: Il buio a luci accese introduce un nuovo talento letterario dal potenziale sismico.

«Capita una volta ogni morte di papa d’imbattersi in un libro che non somiglia a nient’altro che avete letto prima […] venti racconti difficili da comprendere, ma impossibili da ignorare».
Internazionale

«Favole che parlano con violenza e trasporto di memoria, perdite e ossessioni, dove le leggi della natura sono invertite come nel titolo […] Con questi racconti per niente tranquilli, che si inseriscono tra Ballard e Borges, Hayden ha estratto a uno a uno incubi, desideri, miti e quel poco che ci rende davvero ciò che siamo e che teniamo nascosto».
Vanity Fair Italia