Il mondo che verrà, di Jim Shepard

b08257.jpg

TITOLO: Il mondo che verrà

AUTORE: Jim Shepard   Traduzione: Elena Malanga

EDITORE: Bompiani  PAGINE: 272   PREZZO: 18,00

Queste storie risuonano di voci che appartengono, tra gli altri, agli esploratori inglesi che hanno preso parte a una delle più disastrose spedizioni artiche della storia, ai fratelli Montgolfier - in gara per diventare i primi uomini in grado di volare -, e a due donne di frontiera la cui relazione passionale è contrastata da mariti gelosi e da una tormenta di neve che non lascia scampo. In ogni storia il personale diventa politico poiché questi personaggi, innamorandosi o affrontando insidie coniugali o semplicemente confrontandosi con i propri fallimenti, si trovano davanti all'onda di marea di una natura indifferente e crudele. Una raccolta di racconti che conferma l'abilità dell'autore nell'immaginare mondi fra loro molto diversi, e nel suggerire come il nostro presente, le nostre vite, siano sull'orlo di un abisso.

Leggere Jim Shepard significa intuire perché la nostra ragione profonda di esseri umani sia quella di identificare un confine, valicarlo e capire che questo confine, quasi mai, nonostante la famiglia e i suoi drammi da camera, nonostante noi stessi e le nostre avventure interiori (o social), quasi mai, è un confine solo metaforico.

Chiara Valerio, La Repubblica