IO SCRIVO, TU SCRIVI. 4 seminari + 1

IOSCCRIVOTUSCRIVIFOTO.jpg

IO SCRIVO, TU SCRIVI
un ciclo di quattro seminari più uno

    Quattro autori che raccontano la propria scrittura

                              Quattro lezioni + una per scrivere il proprio racconto

 

Questo è un percorso inedito e unico nel suo modo di educare alla pratica di scrittura.

Un ciclo seminariale che mette a confronto la scrittura e il metodo di scrittura di autori professionisti, con la scrittura e il metodo di chi vuole – o sta imparando – a narrare una storia.

Quattro tra i più bravi narratori del nostro panorama letterario contemporaneo metteranno la loro esperienza pratica, emotiva, metodologica e professionale a disposizione degli allievi, fornendo un panorama variegato e eclettico sul come si scrive: ognuno ha il suo modo, ognuno trova la propria via, ma sempre in funzione di una storia.

Gli incontri saranno l’occasione per potenziare e confrontarsi con la propria scrittura e i propri limiti, ma, anche, per cercare e vivificare ciò che ancora c’è di nascosto.

 

Gli incontri sono cinque, più o meno a cadenza mensile, con Teresa Ciabatti, Davide Orecchio, Gaia Manzini e Francesco Pacifico. Un ultimo incontro è dedicato interamente al lavoro con gli editor di Racconti Edizioni, che lavoreranno sul racconto cresciuto, man mano, durante gli incontri con gli autori.

I racconti migliori saranno veicolati alle testate letterarie online più influenti.

 Il ciclo è aperto fino a un massimo di 15 adesioni.

 PROGRAMMA SPECIFICO E METODOLOGIA DEL SEMINARIO


Il ciclo si svolgerà in questo modo:

 

Ogni partecipante dovrà inviare un racconto di massimo 10000 battute spazi inclusi, che verrà letto, così com’è, dagli editor Stefano Friani e Emanuele Giammarco di Racconti Edizioni (che gli allievi, in questa prima fase non incontreranno). Questo sarà il racconto sul quale l’allievo è invitato a lavorare durante tutto il ciclo seminariale.

Nel frattempo inizieranno gli incontri seminariali con gli autori.

 

Ogni incontro con l’autore durerà 4 ore, durante le quali l’autore svelerà il proprio rapporto con la scrittura, il modo in cui scrive un racconto (ma anche un romanzo), le proprie paure, il proprio metodo, analizzerà praticamente alcune pagine del proprio lavoro, al fine di far intuire in che modo si procede quando si scrive. Un modo sempre diverso e soggettivo. In questi incontri sarà dato ampio spazio al dibattito tra allievi e autore, durante il quale gli allievi potranno fare domande, porre dubbi, chiedere consiglio sul proprio percorso (sarà possibile leggere in classe parte del proprio elaborato sul quale si sta lavorando).

 

Durante questi incontri, ogni allievo si troverà un bagaglio esperienziale di cui fare tesoro, attraverso il quale potrà far crescere il proprio racconto, per conto proprio, grazie alle suggestioni, i consigli, i pareri, i suggerimenti sorti durante i quattro incontri, e che faranno crescere in modo del tutto nuovo e soggettivo il racconto su cui si sta lavorando.

 

L’ultimo incontro sarà con gli editor Friani e Giammarco, i quali avranno letto anche la nuova elaborazione del racconto, frutto di tutto il processo di ri-scrittura che l’allievo ha fatto. Gli editor leggeranno quindi le due versioni di ciascun racconto: quella iniziale e quella finale, maturata durante tutto il ciclo. Così da poter discutere sull’emancipazione che il racconto ha avuto, su come intervenire ancora, in che modo impreziosire il racconto in base alla voce personale che ciascun allievo avrà dimostrato di avere nel suo rapporto col proprio testo.

Questo ultimo incontro durerà 6 ore, e sarà interamente dedicato agli interventi, al dibattito, alla cura e all’analisi di ciascun racconto elaborato da ciascun allievo.

Tutti gli allievi sono tenuti a leggere i racconti dei propri compagni in entrambe le versioni.

 

Durante il percorso gli allievi saranno seguiti da un tutor (Rossella Milone) che accompagnerà l’evoluzione degli elaborati.

I racconti migliori saranno veicolati alle testate letterarie online più influenti.

 

 MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

 

-          Scrivere una mail di adesione a rivistacattedrale@gmail.com con IN ALLEGATO un estratto del proprio racconto di una cartella. Allegare all’estratto anche una breve bio e i propri dati.

-          Sarete ricontattati dalla redazione per procedere all’iscrizione.

 

DOVE E QUANDO

Le date degli incontri saranno le seguenti:
(consulta le biografie dei docenti in calce).

 

Teresa Ciabatti: Sabato 9 Marzo 2019    ore 9,00/13,00

Davide Orecchio: Sabato 23 Marzo 2019    ore 10,00/14,00

Gaia Manzini: Sabato  6 Aprile 2019    ore 10,00/14,00

Francesco Pacifico: Sabato  4 Maggio 2019    ore 10,00/14,00

Incontro finale con Racconti Edizioni: Sabato  25 Maggio 2019    ore 10.00/14,00  15,00/17,00

 

Tutti gli incontro si svolgeranno presso Libreria Tomo, via degli Etruschi 4 – Roma (Zona S.Lorenzo).


COSTI

L’intero ciclo seminariale di 5 incontri costa 350,00 euro.
(Per chi prenota il ciclo completo è possibile pagare in due tranche: al momento dell’iscrizione e saldare il 9 Marzo. La prima quota di adesione non verrà in nessun caso rimborsata in caso di mancata partecipazione).

É possibile partecipare ai singoli incontri (escluso l’ultimo del 25 Maggio) al costo di 100,00 euro.
(Per chi aderisce ai singoli incontri il pagamento va effettuato in un’unica soluzione).

I DOCENTI

Teresa Ciabatti, nata a Orbetello, vive a Roma. I suoi romanzi sono: Adelmo, torna da me (Einaudi Stile Libero), I giorni felici (Mondadori), Il mio paradiso è deserto (Rizzoli), Tuttissanti (Il Saggiatore). Del 2017 è La più amata (Mondadori), finalista Premio Strega. Nel 2018 pubblica Matrigna (Solferino). Collabora con Il Corriere della Sera e con La Lettura.

 

Davide Orecchio, storico di formazione, ha pubblicato la raccolta di racconti Città distrutte. Sei biografie infedeli (Gaffi, 2012), vincitore SuperMondello, e il romanzo di racconti Stati di grazia (Il Saggiatore, 2014). Del 2017 è Mio padre la rivoluzione (minimum fax), finalista Premio Campiello e finalista Premio Napoli.

 

Gaia Manzini è nata a Milano e vive a Roma.
Nel 2009 ha esordito con la raccolta di racconti Nudo di famiglia (Fandango, finalista premio Chiara). Nel 2012 ha pubblicato il romanzo La scomparsa di Lauren Armstrong (Fandango, selezione premio Strega e finalista premio Rieti) e nel 2014 Diario di una mamma in pappa (Laterza). Nel 2017 pubblica con Mondadori il romanzo Ultima la luce.  È tra gli autori del soggetto di Mia madre, per la regia di Nanni Moretti (2015). Collabora con Robinson -La Repubblica, L'Espresso e Donna Moderna

 

Francesco Pacifico è nato e vive a Roma. Scrive su “la Repubblica” e “IL”, è editor de “Il Tascabile” di Treccani e ha tradotto, fra gli altri, Francis Scott Fitzgerald, Kurt Vonnegut, Henry Miller, Arthur Conan Doyle. Ha pubblicato i romanzi Il caso Vittorio (minimum fax, 2003), Storia della mia purezza (Mondadori, 2010), Class (Mondadori, 2014, tra i libri del 2017 per i critici del “New York Times”) e il saggio  Seminario sui luoghi comuni (minimum fax, 2012). Nel 2018 pubblica con Rizzoli il romanzo Le donne amate.

 

Racconti Edizioni è una casa editrice indipendente che pubblica soltanto short stories. Nasce a Roma nel 2016 da un’idea di Stefano Friani ed Emanuele Giammarco. Del progetto fa parte anche la rivista culturale Altri Animali a cura di Leonardo Neri. Tra le molte raccolte pubblicate ricordiamo: Fantasie di stupro, di Margaret Atwood; Stamattina stasera troppo presto di James Baldwin, Famiglie ombra, di Mia Alvar; Il vizio di smettere, di Michele Orti Manara; Oggetti solidi, di Virginia Woolf; Dal tuo terrazzo si vede casa mia, di Elvis Malaj (finalista Premio Strega); la casa editrice ha inoltre acquistato i diritti dei racconti di Eudora Welty, di cui ha già pubblicato Una coltre di verde e Un attimo immobile. Racconti Edizioni compie un’importante opera di recupero e divulgazione della forma breve, con un catalogo attento e sofisticato.

ioscrivotuscrivi.jpg